Omega3: dal mare gli alleati per il tuo benessere.

Pidocchi
I pidocchi nei bambini: diagnosi, cura e prevenzione
Settembre 11, 2015
farmacia cabras cosmesi viso
La pelle ideale
Novembre 5, 2015
Mostra tutti

Omega3: dal mare gli alleati per il tuo benessere.

Gli Inuit e gli Eskimo ci insegnano il segreto per la salute di cuore, occhi e cervello: un'alimentazione ricca di Omega-3.

LA SCOPERTA
Negli anni ’70 uno studio evidenziò che le popolazioni native delle zone polari (Inuit ed Eskimesi), pur avendo un’alimentazione molto più ricca di grassi rispetto alla popolazione europea, godevano di una salute cardiovascolare migliore, con una minore incidenza di morti per infarto o ictus.
Studi successivi dimostrarono che la chiave di lettura di tale apparente inesplicabile mistero, era da ricercarsi nella fonte dei grassi.
Le popolazioni inuit ed eskimo, infatti, assumevano esclusivamente grassi che provenivano da animali marini quali pesci (salmoni, halibut, aringhe) e mammiferi (foche, balene), le cui carni sono ricche di acidi grassi poliinsaturi, comunemente noti con il nome di “Omega-3”.
I BENEFICI
Da allora sono state fatte innumerevoli ricerche e studi che hanno dimostrato quanto queste sostanze facciano bene all’organismo umano.
Negli anni, gli omega-3 hanno dimostrato di svolgere un’importantissima azione protettiva nei confronti del sistema cardio vascolare, in quanto:
  • mantengono le pareti dei vasi più elastici riducendo il fenomeno dell’aterosclerosi (irrigidimento delle pareti delle arterie).
  • Riducono il livello di trigliceridi (grassi liberi nel sangue).
  • Favoriscono la conversione di “colesterolo cattivo” (LDL) in “colesterolo buono” (HDL), il cosiddetto “spazzino delle arterie”.
  • Aiutano a diminuire la pressione alta.

  • Si è inoltre osservato che, oltre al sistema cardiovascolare, anche altri distretti del nostro organismo beneficiavano in maniera importante dell’assunzione di omega-3 ed in particolare:
  • Il sistema nervoso, in cui fanno parte integrante della membrana cellulare e favoriscono il funzionamento delle sinapsi (il collegamento fra una fibra nervosa e l’altra) e quindi migliorano e mantengono efficienti memoria, attenzione e performance cerebrali in generale.
  • L’occhio ed il sistema visivo, in quanto molto presenti a livello della retina, contribuiscono alla funzionalità del nostro senso più importante.
  • FONTI, QUALITÀ E QUANTITÀ
    Gli omega-3 più importanti sono due: il EPA (acido eicosapentaenoico) ed il DHA (acido docosapentaenoico) e vengono definiti acidi grassi “essenziali” perché il nostro organismo non è capace di produrli da solo in quantità sufficiente, ma deve obbligatoriamente assumerli con l’alimentazione.
    Sardine, tonno, salmone, aringhe, acciughe, merluzzi, sgombri, sono gli alimenti in assoluto più ricchi di acidi grassi omega-3 ed è per questo che una dieta sana dovrebbe prevedere due o tre porzioni di questi pesci ogni settimana.
    Quando questo non è possibile, è utile, se non indispensabile, integrare la propria alimentazione con una o due dosi giornaliere di EPA e DHA, preferibilmente con il pasto mattutino o di mezza giornata.
    Fattore molto importante nella scelta del giusto integratore è il controllo della provenienza dell’olio di pesce. Sul mercato si trovano moltissimi integratori, ottenuti anche dal frullato filtrato di fegati di merluzzo o dall’olio di pesce commerciale liofilizzato.
    Bisogna invece ricercare prodotti in cui l’olio è ottenuto per distillazione molecolare, che elimina gli inquinanti che inevitabilmente finiscono nella dieta dei pesci. Infine sono preferibili pesci di piccole dimensioni e provenienti da mari molto puliti.


    Il pesce è un'ottima fonte di Omega-3 ed è importante che faccia parte della nostra alimentazione fin da subito così da rinforzare il nostro organismo e prevenire patologie a carico del sistema cardiovascolare, nervoso e visivo.